Scandalosa decisione dell’Europarlamento: le automobili potranno inquinare di più. Tutti i nomi dei parlamentari italiani

smog“Scandalosa decisione all’Europarlamento: aumentato il livello delle emissioni degli ossidi di azoto del 110% rispetto alle attuali soglie. Si tratta di una decisione gravissima e assurda, anche rispetto a quanto accaduto nei mesi scorsi con la vicenda Dieselgate-Volkswagen. Invece di introdurre regole più severe e restrittive la maggioranza degli europarlamentari ha fatto il gioco dell’industria dell’automobile, con buona pace della salute dei cittadini che dovranno subire livelli di inquinamento dei centri urbani sempre più alti e pericolosi. Anche molti europarlamentari italiani hanno deciso di innalzare le quantità di PM10 e NOx da far inalare ai cittadini.

Ecco i loro nomi:

ENF

Mara Bizzotto;

Mario Borghezio;

Gianluca Buonanno;

Lorenzo Fontana;

Matteo Salvini;

ECR

Raffaele Fitto

Remo Sernagiotto

PPE

Lorenzo Cesa;

Salvatore Cicu;

Alberto Cirio;

Lara Comi;

Herbert Dorfmann;

Elisabetta Gardini;

Giovanni La Via;

Fulvio Martusciello;

Barbara Matera;

Alessandra Mussolini;

Aldo Patriciello;

Salvatore Domenico Pogliese;

Massimiliano Salini;

Antonio Tajani.

Si sono astenuti:

S&D

Simona Bonafè;

Caterina Chinnici;

Silvia Costa;

Luigi Morgano:

Michela Giuffrida.

Lo dichiarano i portavoce di Green Italia Annalisa Corrado e Oliviero Alotto.

6 Comments on “Scandalosa decisione dell’Europarlamento: le automobili potranno inquinare di più. Tutti i nomi dei parlamentari italiani

  1. Pingback: Altra sconfitta per l’ambiente: il dieselgate ora è legale | NUTesla | The Informant

  2. Pingback: Unione Europea: libertà d’inquinare per l’auto | NUTesla | The Informant

  3. Pingback: Smog, Europarlamento non regola le auto fuorilegge. Semplicemente, cambia la norma

  4. Pingback: Unione Europea: libertà d’inquinare per l’auto – sinistraunita

  5. chissà magari un giorno toccherà a loro morire lentamente di cancro ai polmoni

  6. Questa schizofrenia del genere umano potrà mai salvare il pianeta?