Contatti

Telefono: +39 06 83772138
E-mail: info@greenitalia.org
Facebook: GreenItalia
Twitter: @greenitalia1

One Comment on “Contatti

  1. Chi vi scrive è Massimo Di Bartolomeo, anni 61, di Roma, biologo e iscritto ai Verdi dal 2007 fino al 2015. Non intrattengo più rapporti con loro dopo la scelta di allearsi con il PD per le prossime elezioni comunali di Roma. Troppe cose mi hanno deluso negli otto anni in cui ho puntualmente rinnovato la tessera. Devo dire di aver interagito con loro ESCLUSIVAMENTE per riunioni di tipo operativo. Presentazioni liste, raccolta firme, votazione mozioni congressuali e via discorrendo. NON C’E’ MAI STATO un seminario, una riunione per discutere argomenti inerenti alla teoria/cultura del pensiero ecologista, nemmeno per discutere argomenti importanti e dirimenti come l’avvento del renzismo con le notevoli e decisive conseguenze annesse. Sette anni per me politicamente inutili. Puntualmente vado sul sito dei Verdi Europei e dell’European Green Journal, rivista importantissima come luogo di discussione e di approfondimento teorico e mi rendo conto che c’è una distanza di anniluce con il modo di far politica e con gli obiettivi del far politica dei Verdi. L’irrefrenabile bisogno di sedersi su qualche sedia non può essere superiore alla coerenza con ideali che portati avanti con coraggio e determinazione potrebbero essere un punto di riferimento essenziale per cambiare veramente il mondo e ridare speranza a chi l’ha perduta. Di voi GREEN ITALIA so poco. So che annoverate tra le vostre fila Monica Frassoni, una militante di grosso spessore che ho avuto la fortuna di conoscere, so che avete avuto l’idea di condividere la campagna referendarie di Pippo Civati, uno che ha avuto la dignità e il coraggio di dissociarsi dal renzismo, so che condividerete la battaglia politica di De Magistris a Napoli e la cosa vi fa onore, so che tra i vostri iscritti c’è Giampaolo Silvestri, di cui ho apprezzato tantissimo la serie di Mappe che sono state pubblicate al tempo della sua militanza nei Verdi. In buona sostanza questo mio è un segnale di disponibilità a conoscere meglio idee e programmi di un’organizzazione ecologista come la vostra. Se ci sono differenze tali da evidenziare un percorso autonomo rispetto a quello suicida, meschino e opportunista della Federazione dei Verdi…..beh parliamone. Potrei essere dei vostri.
    Massimo Di Bartolomeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *